News: E-commerce: tutti i trend del 2018

In Italia risulta in continuo aumento la fiducia di clienti e imprese che vendono sul web e si affidano all’e-commerce: il valore del commercio online da parte dei consumatori italiani ha raggiunto nel 2017 i 23,6 miliardi di euro, con un incremento del 17% rispetto al 2016 e ben l’81% delle imprese vende col proprio sito web o la propria applicazione.
Una progressione che sembra non arrestarsi.

Spedizioni veloci, economiche o gratuite sono fattori sempre più decisivi per evitare l’abbandono del carrello virtuale, ma anche le opzioni di consegna e la facilità del reso sono tenuti in crescente considerazione dagli e-shopper. 
Oggi, moltissimi siti hanno trasferito o duplicato il proprio mercato online, attraverso la realizzazione di portali Web sempre più sofisticati e moderni. Tanto è vero che molti siti web dell’e-commerce sfrutterebbero uno speciale algoritmo, grazie al quale ottengono risultati, in termini finanziari ovviamente, sempre maggiori. Dati i continui cambiamenti e soprattutto la grande espansione dei siti e-commerce, proviamo a evidenziare alcune tendenze da tenere in considerazione per questo 2018.

Un punto interessante da sviluppare sono i contenuti generati dagli utenti. Fanno parte di questi le recensioni su pagine e prodotti, hanno un potere elevatissimo sui potenziali acquirenti e valgono più di qualsiasi promozione. Incentivano notevolmente l’acquisto o l’utilizzo di un determinato servizio. Anche la presenza di recensioni talvolta negative risulta essere fondamentale in quanto fa apparire il tutto più veritiero e affidabile. Altra caratteristica che non può mancare nel nostro sito è la presenza di offerte che possano attirare i consumatori. Conviene sempre cercare di pubblicizzare le promozioni con anticipo, senza aspettare l’avvento dei saldi, oppure giornate come il Black Friday o Cyber Monday in quanto l’aumento dei volumi di vendita dato da queste iniziative rappresenta un vero e proprio boom per il mondo del commercio online.

Bisogna tener presente, inoltre, che agli inizi dello sviluppo dell’e-commerce attendere per diversi giorni la consegna di un prodotto era normale. Oggi non più. Infatti gestire un commercio elettronico oggigiorno significa garantire il recapito di un acquisto entro un paio di giorni dall’ordine. Le statistiche ci dicono che un utente su tre è disposto a pagare un supplemento per ottenere la possibilità di ricevere un ordine in giornata. Vien da sé quindi che avvalersi di un buon corriere è fondamentale per garantire un servizio il più possibile efficiente ed efficace.

Infine i siti e-commerce non hanno giorni di ferie e orari di chiusura, ciò fa si che potenziali clienti esigano informazioni anche quando non vi è nessuno pronto ad assisterli. I chat bot ci vengono in aiuto per soddisfare questa esigenza, essi infatti offrono informazioni in tempo reale a coloro che le richiedono. Tali strumenti forniscono la risposta alle cosiddette “domande ricorrenti” che vi sono per ogni tipo di commercio elettronico. Tutto ciò permette una maggiore soddisfazione a chi si interfaccia con il sito e di conseguenza una possibilità superiore di acquisto dei prodotti.