News: Come ottimizzare il proprio blog

I blog si rivelano sempre di più dei mezzi efficaci per accrescere la propria reputazione sul web, anche per le aziende.
La funzione principale di un blog è quella di informare e offrire agli tuoi utenti (e potenziali clienti) contenuti che siano utili ai loro fini, generando al contempo valore intorno alla tua marca, al tuo nome, ai tuoi prodotti e alla tua impresa.
C'è inoltre un altro vantaggio particolarmente importante: migliorando di fatto la tua presenza online contribuirai a migliorare il posizionamento del tuo sito nei motori di ricerca.

Ecco alcune indicazioni per produrre contenuti interessanti e SEO friendly:

Come trovare l'idea giusta
Capita a tutti di essere a corto d'idee interessanti. In questi casi la cosa più deleteria è fossilizzarsi a fissare una pagina bianca in attesa del lampo di genio.
Quel che rimane da fare è invece cercare l'ispirazione stimolando la creatività nel modo che ci è più congeniale, ad esempio ascoltando musica o leggendo.
Altro trucco interessante per sbloccare la mente può essere quello di generare una mappa mentale, ovvero di partire da un concetto mettendo su carta il flusso di pensieri e parole che ne consegue.
Prima o poi si delineerà da solo uno schema utile a scrivere il tuo articolo.
Se invece quello che ci interessa è essere sempre sul pezzo, vi sono strumenti dedicati alla ricerca degli hot topic e delle notizie del momento: Google Trends, Digg, Buzzsumo e molti altri.

Mettiti nel panni del lettore
Ora che abbiamo trovato l'idea per il nostro articolo, pensiamo al motivo per il quale qualcuno dovrebbe leggerlo.
Gli utenti sono infatti sempre più bombardati di contenuti, perciò dobbiamo trovare il modo di renderci interessanti e catturare l'attenzione. Studia i tuoi lettori, cerca di capire se sono maggiormente attratti da post tecnici o leggeri, se preferiscono contenuti che spieghino come fare qualcosa o se preferiscono interagire ed esprimere la propria opinione.

Il titolo è fondamentale
Il titolo è il primo approccio al tuo contenuto. In un massimo di 60 caratteri dovremo essere bravi a comunicare un'informazione accendendo la curiosità e senza anticipare troppo la risposta.
Attenzione però a non deludere le aspettative: se crei un titolo mirato a generare clic per poi non far corrispondere un adeguato contenuto, il lettore si sentirà preso in giro e difficilmente continuerà a seguirti.

Qualità e originalità dei contenuti
Uno dei parametri per una buona scrittura (anche in ottica SEO) è l'utilità dei contenuti che proponiamo agli utenti.
Un metodo di scrittura utile sia lato utente che lato SEO può essere quello di impostare i contenuti seguendo la struttura della piramide rovesciata, che consiste nel dare un ordine gerarchico agli argomenti che andremo a trattare nel testo. In sostanza, l'argomento verrà sviluppato verticalmente, ponendo i concetti più importanti all'inizio del testo e quelli meno importanti man mano verso la fine.
Parametro fondamentale è invece l'originalità dei testi: evita contenuti duplicati o copiati da altri testi in rete.

Alcuni accorgimenti per la SEO
Scegli la tua parola chiave e costruisci un testo sensato e con una lunghezza tale per cui la keyword possa essere ripetuta al suo interno senza problemi, in maniera armonica e non forzata.
Regola di buon senso è quella di posizionare la parola all'interno del titolo, nei meta tags e nelle parti più rilevanti e centrali della vostra pagina.
Fai in modo che il tuo testo sia ben leggibile, con paragrafi di 4-5 linee e usando il grassetto per mettere in risalto le tue parole chiave o gli elementi più interessanti del testo, in modo da farli saltare subito all'occhio.